Modello D, medici e odontoiatri pensionati

La legge stabilisce che anche i redditi prodotti dopo la pensione devono essere obbligatoriamente dichiarati all’Enpam.

 

Quali sono i redditi da dichiarare

Come ricavare il reddito imponibile

Scelta dell’aliquota contributiva

È obbligatorio compilare il modello D?

Riferimenti normativi

 

 

Quali sono i redditi da dichiarare

Vanno dichiarati i redditi che derivano dall’attività medica e odontoiatrica, svolta in qualunque forma, o da attività comunque attribuita per la particolare competenza professionale, indipendentemente da come vengono qualificati dal punto di vista fiscale. Ad esempio:

  • i redditi da lavoro autonomo prodotti nell’esercizio della professione medica e odontoiatrica in forma individuale e associata;
  • i redditi che derivano da collaborazioni o contratti a progetto, se sono connessi con la competenza professionale medica/odontoiatrica;
  • i redditi di lavoro autonomo occasionale se con nessi con la competenza professionale medica/odontoiatrica (come partecipazione a congressi scientifici, attività di ricerca in campo sanitario);
  • i redditi percepiti per incarichi di amministratore di società o enti la cui attività sia connessa alle mansioni tipiche della professione medica e odontoiatrica;
  • gli utili che derivano da associazioni in partecipazione, quando l’apporto è costituito esclusivamente dalla prestazione professionale.

[torna in alto]

 

 

Come ricavare il reddito imponibile

Deve essere dichiarato l’importo del reddito, che risulta dalla dichiarazione ai fini fiscali, al netto soltanto delle spese sostenute per produrlo. Per determinare il reddito imponibile non devono essere prese in considerazione né le agevolazioni né gli adeguamenti ai fini fiscali.

[torna in alto]

 

 

Scelta dell’aliquota contributiva

Chi è pensionato del Fondo di previdenza generale dell’Enpam può scegliere se versare l’aliquota ridotta del 6,75 per cento invece di quella piena del 13,50 per cento. La legge infatti, oltre a stabilire l’obbligo di contribuzione, ha anche definito la misura dei contributi da versare:non meno del 50 per cento dell’aliquota piena.

Fino al momento in cui si matura il diritto alla pensione del Fondo di previdenza generale dell’Enpam, l’eventuale aliquota ridotta è del 2 per cento (invece del 6,75 per cento), anche se si percepiscono altri tipi di pensione (ad esempio come medico ospedaliero o come medico di medicina generale).

La scelta va espressa sul modello D.

CHI QUANTO
Pensionati del Fondo generale dell’Enpam 6,75% aliquota ridotta; 13,50% aliquota intera
Per chi nel 2014 non aveva ancora raggiunto
l’età pensionabile presso il Fondo generale dell’Enpam,
anche se percepiva già altre pensioni
(es: Inps, ex Inpdap, Fondi speciali Enpam, complementare)
2% aliquota ridotta; 13,50% aliquota intera


[torna in alto]

 

 

È obbligatorio compilare il Modello D?

Sì, i pensionati che non pagano più la Quota A devono sempre compilare il Modello D. Quindi, il reddito va dichiarato anche se basso. Se è pari a zero, invece non è necessario compilare il Modello D.

[torna in alto]

 

 

Riferimenti normativi

Art. 18, comma 11, del decreto legge n.98/2011 (convertito con modificazioni con la legge n. 111/2011)

[torna in alto]