Gli iscritti che si trovano in difficoltà economiche possono chiedere un aiuto all’Enpam per:

  • spese di interventi chirurgici, anche se sono stati fatti all’estero, e spese accessorie che non siano state rimborsate a qualsiasi altro titolo;
  • malattie che hanno richiesto cure sanitarie o fisioterapiche non a carico del Servizio sanitario nazionale;
  • spese di assistenza per anziani, malati non autosufficienti e portatori di handicap che fanno parte del nucleo familiare;
  • spese sostenute dal nucleo familiare per la malattia o il decesso dell’iscritto/a entro i dodici mesi successivi all’evento;
  • spese funerarie per il decesso di un familiare convivente;
  • spese straordinarie per eventi imprevisti.

Possono fare domanda per il sussidio:

  • i medici e gli odontoiatri attivi;
  • i pensionati con un’anzianità di iscrizione all’Albo precedente al pensionamento di almeno dieci anni;
  • gli studenti che hanno scelto di iscriversi all’Enpam;
  • il familiare titolare di una pensione indiretta o di reversibilità a carico dell’Enpam indicato dagli altri componenti della famiglia aventi diritto.

Reddito

Il reddito non deve superare 6 volte il  trattamento minimo Inps.

Il limite è aumentato di un sesto per ogni componente del nucleo, escluso chi fa la domanda. L’incremento raddoppia per ogni componente riconosciuto invalido all’80% (o con una percentuale più alta).

Per determinare l’importo, dal reddito complessivo del nucleo familiare devono comunque essere dedotte le spese eventualmente sostenute per i casi per cui è previsto questo sussidio.

In casi eccezionali, per eventi particolarmente gravi, l’Enpam può concedere con un provvedimento motivato un aiuto economico che non tiene conto del requisito del reddito e del limite massimo di rimborso previsto.

Il sussidio non può superare 8.000 euro circa. Per conoscere l’importo preciso per l’anno in corso si veda qui.

La prestazione assistenziale viene concessa una volta all’anno (solare).

Per particolari eventi che hanno effetti duraturi nel tempo la Fondazione può prevedere un ulteriore sussidio.

Mi trovo in una situazione di difficoltà che non rientra nei casi previsti, posso comunque chiedere un sostegno economico all’Enpam?

Sì, la situazione di disagio deve essere documentata. Per avere diritto al sussidio il reddito del nucleo familiare, nell’anno precedente alla richiesta, deve essere inferiore a una determinata soglia. Per conoscere l’importo aggiornato a quest’anno si veda qui. Il limite aumenta di due volte il minimo Inps per ogni componente riconosciuto invalido all’80%.

Il sussidio non può superare 5mila euro circa all’anno. Per conoscere l’importo dell’anno in corso si veda qui.

La prestazione assistenziale non è prevista per gli studenti iscritti all’Enpam.

#Contatti

SAT – Servizio Accoglienza Telefonica
tel. 06 4829 4829 – fax 06 4829 4444 – email info.iscritti@enpam.it
(nei fax e nelle email indicare sempre i recapiti telefonici)
orari: dal lunedì al giovedì ore 9,00-13,00 e dalle 14.30 alle 17.00
venerdì ore 9,00-13,00

Per incontrare di persona i funzionari:
Il ricevimento del pubblico è sospeso per la durata dello stato di emergenza Covid-19.

Ordini provinciali dei medici e degli odontoiatri
Consultare l’elenco degli Ordini presenti sul territorio in questa sezione