In caso di calamità naturali, i medici e gli odontoiatri possono chiedere un contributo economico all’Enpam se subiscono danni alla prima abitazione o allo studio professionale, ma anche a beni mobili come ad esempio automezzi, computer e attrezzature. Gli iscritti che lavorano come liberi professionisti possono chiedere ulteriori sussidi.

  • Per avere diritto ai sussidi è necessario essere residenti nei Comuni colpiti da calamità naturali. Lo “stato di calamità” deve essere riconosciuto con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri.
  • I danni devono riguardare la prima abitazione o lo studio professionale, di cui si è titolari di un diritto di proprietà e di usufrutto. Se si è comproprietari il danno viene risarcito in misura proporzionale alla quota di proprietà.
  • Possono fare richiesta gli iscritti attivi e pensionati e i familiari titolari di una pensione indiretta/reversibilità a carico dell’Enpam

La somma massima rimborsabile è di circa 17mila euro (l’importo è indicizzato annualmente). Per chi svolge solo la libera professione il rimborso è più alto. Per conoscere l’importo preciso per l’anno in corso si veda qui.

L’Enpam può contribuire anche a pagare fino al 75 per cento degli interessi sui mutui edilizi accesi da iscritti o familiari superstiti per ricostruire o riparare la casa e/o lo studio professionale danneggiati. Il limite massimo del rimborso è di circa 9 mila euro l’anno per un periodo non superiore a cinque anni. Per conoscere l’importo preciso per l’anno in corso si veda qui.

sussidi assistenziali per calamità naturali sono esenti da tasse e non sono vincolati a soglie di reddito.

Cosa si può fare se la presidenza del Consiglio non riconosce lo “stato di calamità”?

Si può chiedere un sussidio straordinario (vincolato a limiti di reddito).

#Contatti

SAT – Servizio Accoglienza Telefonica
tel. 06 4829 4829 – fax 06 4829 4444 – email info.iscritti@enpam.it
(nei fax e nelle email indicare sempre i recapiti telefonici)
orari: dal lunedì al giovedì ore 9,00-13,00 e dalle 14.30 alle 17.00
venerdì ore 9,00-13,00

Per incontrare di persona i funzionari:
Il ricevimento fisico del pubblico è sospeso per la durata dello stato di emergenza Covid-19.

Ordini provinciali dei medici e degli odontoiatri
Consultare l’elenco degli Ordini presenti sul territorio in questa sezione