Riscatti

Con i riscatti si possono far valere ai fini della pensione i periodi che non sono coperti da contribuzione. Tutti i riscatti Enpam, ad eccezione dell’allineamento, garantiscono un aumento dell’anzianità contributiva e un incremento dell’assegno di pensione.

La domanda non è vincolante. Una volta ricevuta la proposta da parte degli uffici, l’eventuale accettazione va spedita entro 120 giorni. Trascorso il termine la proposta viene considerata decaduta.

I contributi volontari da riscatto, come quelli ordinari, sono interamente deducibili dalle tasse.

 

Requisiti

Periodi riscattabili

Come pagare

Casi particolari

Moduli

Contatti

Riferimenti normativi

 

 

Requisiti

Può chiedere il riscatto l’iscritto che:

  • non ha compiuto l’età per la pensione al momento in cui presenta la domanda;
  • ha maturato un’anzianità contributiva al fondo non inferiore a 10 anni;
  • è in regola con il pagamento di altri riscatti in corso;
  • non ha fatto domanda di pensione d’invalidità permanente;
  • non ha rinunciato da meno di 2 anni allo stesso riscatto.

[torna in alto]

Periodi riscattabili

Il riscatto può essere totale o parziale, si può cioè scegliere di riscattare tutto il periodo previsto o solo una parte. Si possono riscattare:

  • Il corso legale del diploma di Laurea (non gli anni fuori corso);
  • Il corso di specializzazione;
  • Il corso di formazione in medicina generale;
  • Il servizio militare o civile;
  • Il periodo precontributivo compreso tra l’iscrizione all’Albo professionale e il 1° gennaio 1990, per i medici chirurghi, oppure il 1° gennaio 1995, per i laureati in Odontoiatria;
  • periodi precontributivi (in cui non risultano contributi versati dalle Asl, è un’eventualità molto rara);
  • periodi di sospensione dell’attività convenzionata;
  • periodi liquidati (periodi contributivi relativi a precedenti rapporti professionali svolti in regime di convenzione per i quali l’Enpam ha restituito i contributi).

[torna in alto]

 

Come pagare

Si può pagare:

  • in unica soluzione con bollettino Mav il mese successivo a quello in cui l’accettazione è stata registrata;
  • in rate semestrali, nei mesi di giugno e dicembre con bollettini Mav spediti per posta dalla Banca popolare di Sondrio. I versamenti sono maggiorati dell’interesse legale in vigore al momento (tasso variabile).

 

Casi particolari

Ho smarrito il Mav, cosa devo fare?

I duplicati dei Mav si trovano nell’area riservata del sito. Oppure si possono richiedere al numero verde: 800 248 464.

Posso fare dei versamenti in più rispetto alle rate previste dal mio piano di ammortamento?

, vedi qui.

Posso sospendere il pagamento delle rate?

I versamenti rateali possono essere sospesi in qualsiasi momento fino a un massimo di due anni dalla scadenza dell’ultima rata pagata. È sempre comunque possibile mettersi in regola con il debito pregresso o decidere di interrompere definitivamente i pagamenti. In quest’ultimo caso il beneficio sulla pensione sarà limitato alle somme versate (fa eccezione il riscatto dei periodi liquidati).

[torna in alto]

Moduli

Per tutti i tipi di riscatto la domanda si fa direttamente online dalla propria area riservata.

Per chi invece vuole presentare la domanda in formato cartaceo, i moduli sono questi:

[torna in alto]

Contatti

SAT – Servizio Accoglienza Telefonica
tel. 06 4829 4829 – fax 06 4829 4444 – email sat@enpam.it
(nei fax e nelle email indicare sempre i recapiti telefonici)
orari: dal lunedì al giovedì ore 9,00-13,00 e dalle 14.30 alle 17.00
venerdì ore 9,00-13,00

Per incontrare di persona i funzionari:
Ufficio accoglienza e relazioni con il pubblico
Piazza Vittorio Emanuele II, n. 78 – Roma
orari: lunedì – giovedì: 9,00-13,00; 14,30-17,00; venerdì: 9,00-13,00

Ordini provinciali dei medici e degli odontoiatri
Consultare l’elenco degli Ordini presenti sul territorio in questa sezione

 

Riferimenti normativi

Regolamento Enpam del Fondo di previdenza generale (art. 10) 

Regolamento Enpam del Fondo dei medici di medicina generale (art. 3)

Regolamento Enpam per il Fondo degli specialisti ambulatoriali (art. 3)

Regolamento Enpam per il Fondo degli specialisti esterni (art. 3)

 

[torna in alto]

 







Pagina sperimentale. Fanno fede le informazioni contenute nella sezione Riferimenti normativi.
Per segnalare errori o inviare suggerimenti è possibile compilare il seguente modulo:



I commenti verranno presi in carico dalla Redazione ma non riceveranno risposta.