SANITA’: L’INDAGINE, GIOVANI MEDICI CHIEDONO POLITICHE CORAGGIOSE

(Adnkronos Salute) – Abolizione dei titoli pre-laurea per il concorso di specialità nazionale; formazione specialistica che sia per il 75% universitaria e per il 25%extra-universitaria, con la possibilità di scelta personale di 3 sedi ospedaliere della rete formativa in cui turnare 6 mesi ciascuna, e di contribuzione previdenziale; frequenza finale di 6 mesi nella sede ospedaliera di preferenza tra le 3 frequentate; abolizione dei dottorati senza borsa.

Sono i principali risultati dell’indagine, a cui hanno risposto 1.500 tra studenti di medicina, neolaureati,specializzandi e specialisti, promossa da Anaao Giovani.
L’obiettivo – spiega una nota – è conoscere le percezioni deigiovani professionisti sulla sanità che cambia e raccoglieresuggerimenti sugli interventi necessari per migliorare i percorsiformativi e il lavoro dei camici bianchi italiani under 40.
“Anaao Giovani ritiene che esista un trinomioprogrammazione-formazione-mondo del lavoro: percezione e sensibilitàverso queste tematiche – sottolinea il responsabile nazionale AnaaoGiovani, Domenico Montemurro – devono spingere a politiche sanitarielungimiranti e coraggiose, avulse da urgenze economiche chesacrificano ideali, sogni e aspettative dei giovani colleghi chequesta survey ha saputo raccogliere e mettere in luce.

Per questo i risultati dell’indagine sono stati trasmessi ai ministri dell’Istruzione e della Salute. Attendiamo le loro risposte”.
(Com-Mad/Ct/Adnkronos)13-GIU-14 13:46
NNNN