Palermo in piazza contro la violenza sui medici

“Chi rompe paga”. È lo slogan della manifestazione coniato da Salvatore Amato, presidente dell’Ordine dei medici di Palermo, che lo scorso 21 aprile ha organizzato un sit-in in piazza Politeama per protestare contro le continue aggressioni di cui sono vittima i camici bianchi.

In tanti sono scesi in piazza indossando le pettorine con la scritta ‘Stop alla violenza sui camici bianchi’, chiedendo strumenti in grado di ristabilire un clima di rispetto e fiducia tra medico e paziente.

“Il servizio sanitario pubblico è un valore sociale e chi non lo merita deve perdere ogni beneficio, compresa l’assistenza gratuita” ha detto Amato parlando di un vero e proprio “attacco alla salute”.

 “C’è un disagio sociale diffuso – ha commentato il presidente dell’Ordine – medici e personale sanitario sono diventati ormai una preda in prima linea su cui riversare l’isteria più pericolosa”.

data pubblicazione : 02/05/2018