Lettere al Presidente: supplemento di pensione e arretrati

Dopo il mio pensionamento nel 2011 continuo svolgere la libera professione e a pagare la Quota B. Nel 2016 mi sono visto aumentare la pensione da 280 euro circa a 360 euro. Quando verrà ricalcolato il nuovo importo della mia pensione? Credevo di aver capito che il ricalcolo viene fatto ogni 3 anni e spero che il nuovo importo risulterà nel prossimo versamento. Ma comincio a non esser così sicuro. Infatti sono in pensione da 8 anni e fino ad oggi ho avuto solo un ricalcolo (nel 2016). Se la matematica non è un’opinione, in 8 anni i ricalcoli dovevano essere due. Mi aiuti a capire.


Paolo Ricci, Bologna

 

Gentile collega,

è così, i ricalcoli sono due. Riceverai il tuo secondo supplemento di pensione con l’assegno di agosto che comprenderà anche gli arretrati maturati da gennaio 2019.

I contributi versati sul reddito libero professionale dopo il pensionamento danno infatti diritto a un ricalcolo della rendita. L’aumento della pensione viene conteggiato ogni tre anni di versamenti.

C’è però da considerare che i contributi si versano sul reddito prodotto nell’anno precedente. Quindi prendendo come esempio il periodo 2015, 2016, 2017, si dovrà attendere la riscossione dei versamenti nel 2018 perché si possa considerare completato il triennio.

A quel punto l’aggiornamento viene pagato a partire dal 2019.

Ti informo infine che la Fondazione sta lavorando per proporre ai ministeri di aggiornare la pensione ogni anno.

Spero quindi che l’iter si concluda favorevolmente per poter dare agli iscritti la possibilità di vedersi riconosciuti i contributi in tempi più brevi.

 

Alberto Oliveti
Presidente Fondazione Enpam

data pubblicazione : 31/07/2019