La Fondazione investe in Fico-Eataly World

Il futuro della salute passa dal cibo: con una quota di 14 milioni di euro del Fondo Pai, l’Enpam si candida a guidare la prossima rivoluzione alimentare

giardinoL’Enpam ha investito 14 milioni di euro nel Pai, il Fondo Parchi Agroalimentari italiani. La Fondazione è ora tra i primi quotisti del progetto che ha in Fico, il suo fiore all’occhiello.

La “Fabbrica Italiana contadina” sorgerà alle porte di Bologna sugli spazi del Caab, il mercato agroalimentare all’ingrosso della città, e si svilupperà su un’area di 80mila metri quadrati.

Al suo interno aziende tradizionali e startup innovative coopereranno mostrando ai visitatori tecniche di coltivazione e metodi di preparazione degli alimenti, il tutto in un immenso spazio popolato di mercati e laboratori da visitare in sella a una bicicletta a tre ruote.

Nell’area, che si chiamerà anche Eataly World, troveranno spazio campi coltivati e allevamenti dimostrativi, 40 laboratori di trasformazione di materie prime, 20 ristoranti, 10 aule per la didattica e la formazione e 4mila metri quadrati di padiglioni per eventi, iniziative culturali e didattiche legate al cibo, per scoprire l’Italia e le sue biodiversità. Il parco che verrà inaugurato tra la fine del 2016 e i primi mesi del 2017 punta ad attrarre circa 6 milioni di visitatori ogni anno, raccogliendo idealmente l’eredità di Expo. Il Fondo Pai – unico nel panorama italiano – è dotato di un Comitato scientifico, presieduto dall’agroeconomista Andrea Segrè, che ha lo scopo di valorizzare in Fico il know how, le competenze, la cultura professionale in campo agroalimentare, ambientale e nutrizionistico.

Leggi anche: L’alimentazione è la prima medicina.

FOTO GALLERY:

@FondazioneEnpam

data pubblicazione : 01/12/2015