I medici attirano più del Black friday

In un centro commerciale di Reggio Calabria gli screening alla tiroide fanno overbooking.

In tanti si sono messi in fila sabato per una visita e un’ecografia gratuita al Centro commerciale Porto Bolaro, in occasione dell’iniziativa di Piazza della Salute ‘Screening e sport nel carrello della spesa’.

“Si è trattato di una giornata importante che abbina sport e medicina – ha detto Pasquale Veneziano, presidente dell’Ordine dei Medici –­­­ nonché un ottimo veicolo per avvicinarsi alla società civile”.

Gli aspiranti pazienti si sono diligentemente messi in fila già mezz’ora prima dell’inizio delle visite.

Il tempo a disposizione non è stato comunque sufficiente per poterli visitare tutti e qualcuno è rimasto deluso per non essere stato inserito in lista.

Nell’80 per cento dei casi sono emerse patologie endocrine. Alcuni sapevano, per altri è stata una scoperta.

 “Nel 30 per cento dei casi – ha detto Tromba – si tratta di tiroiditi. Molti pazienti erano consapevoli di avere qualche problema alla tiroide, ma da tempo non facevano controlli”.

Come il caso di una donna di 67 anni a cui dieci anni fa, dopo un controllo al Sant’Anna di Pisa, avevano riscontrato delle criticità. “Ero lì con mio marito ricoverato per problemi di cuore – ha raccontato – poi mio marito è morto tre anni fa e io solo adesso ho avuto la voglia di pensare alla mia salute”.

Per molti è stata un’occasione da prendere al volo. Come per la signora che al centro commerciale fa le pulizie e che si è avvicinata per mettersi in lista di attesa con la scopa in mano. Qualcuno invece, saputo in anticipo dell’iniziativa, ha portato i dosaggi ormonali richiesti dal suo medico curante.

Parallelamente all’attività di screening, nel corso del pomeriggio l’ente di promozione sportiva Asc ha organizzato alcune dimostrazioni. Persone di tutte le età si sono stese a terra su tappetini colorati per fare ginnastica posturale, spinning e lezioni di pilates, altri – soprattutto giovanissimi – a suon di musica hanno saltato e ballato come forsennati indossando i Kangoo Jumps.

“La sedentarietà è il peggior nemico per la salute – ha detto Tromba – ed è un fattore di rischio per l’insorgenza di malattie cardiovascolari, diabete e tumori. Allo stesso tempo, se non funziona la tiroide l’organismo non funziona in modo efficiente”.

Laura Petri

data pubblicazione : 27/11/2019