Domanda di integrazione al minimo


Scarica Modulo


Requisiti

    I requisiti e le istruzioni sono presenti all'interno del modulo

Help

Modalità di invio del modulo di domanda: A mezzo fax al numero: 06 48294923 Invio per posta: Fondazione ENPAM Dipartimento della Previdenza Servizio Prestazioni Fondo di Previdenza generale Piazza Vittorio Emanuele II, n°78 00185 ROMA  

FAQ

In che cosa consiste l’integrazione al minimo?

L’integrazione è pari alla differenza tra la pensione minima erogata dal Fondo Pensioni per i Lavoratori Dipendenti, gestito dall’Inps. e quella erogata dall’ENPAM; l’entità del trattamento minimo e, conseguentemente, della somma che può essere corrisposta a titolo di integrazione sono aggiornate di anno in anno in base a criteri stabiliti dalla legge.

Come si valuta la pensione?

La pensione da prendere in considerazione ai fini dell’integrazione al minimo è quella complessivamente goduta dal pensionato presso l’Enpam, comprensiva di tutte le quote di pertinenza delle diverse gestioni previdenziali amministrate dall’Ente stesso (pensioni del F.P.G. e dei Fondi Speciali). Si tiene altresì conto della quota teorica di pensione, riferita agli importi di pensione di cui l’iscritto avrebbe fruito ove a suo tempo non avesse optato – se ciò è effettivamente avvenuto – per la conversione in capitale, anche parziale, del trattamento di pensione a carico dei Fondi Speciali Enpam.

Quali sono i redditi extra del pensionato e del suo coniuge esclusi dal calcolo?

Sono esclusi dal calcolo, oltre all’importo lordo di pensione Enpam da integrare – gli assegni familiari, il reddito riferito all’abitazione di proprietà, il trattamento di fine rapporto, l’assegno di accompagnamento per invalidi civili, la pensione di guerra e la maggiorazione per ex-combattenti.

Quali sono i redditi compresi nel calcolo?

Le prestazioni assistenziali e tutti gli altri redditi del pensionato e del coniuge anche se esenti da IRPEF o già tassati alla fonte (ad es.: BOT, CCT, rendite finanziarie, ecc…), ossia tutti i redditi di cui il pensionato sia titolare, anche se da non riportare sul modello di dichiarazione fiscale dei redditi.

Da quando decorre l’integrazione?

A partire dal mese successivo alla presentazione della domanda.

Contatti: E-mail: sat@enpam.it Tel. 06 48294829