Il Giornale della Previdenza dei medici e degli odontoiatri

È pubblicato online e su iPad il numero 5 del 2018 de Il Giornale della Previdenza. L’editoriale del presidente si intitola “Cosa ci porterà il 2019?”.

Il numero ospita un’intervista al procuratore aggiunto Tiziana Siciliano sui processi che coinvolgono i camici bianchi, oltre a un approfondimento sui piani sanitari integrativi disponibili tramite SaluteMia. (clicca qui o sull’immagine per sfogliare la rivista).

All’interno, un servizio è dedicato al racconto dei colleghi impegnati in Veneto nell’assistenza alla popolazione colpita dalla recente ondata di maltempo.

Non mancano le consuete notizie dedicate alle Convenzioni riservate agli iscritti e le rubriche Vita da Medico, Fotografia, Congressi, Libri e Lettere al presidente.

Per scaricare l’intero documento pdf clicca qui.

 

 

È possibile leggere il Giornale della Previdenza dei Medici e degli appstoreOdontoiatri su iPad. Per farlo è sufficiente scaricare la app gratuita Enpam dall’App Store. La versione per iPad è sperimentale. Vi preghiamo di farci sapere cosa ne pensate scrivendo a giornale@enpam.it

Chi siamo

Il Giornale della Previdenza dei medici e degli odontoiatri è il periodico della Fondazione Enpam che promuove lo sviluppo della cultura previdenziale. Voce istituzionale dell’Enpam, esce 6 volte l’anno grazie al lavoro di una redazione composta in larga parte da dipendenti della Fondazione. Ha una tiratura di 466mila copie e rappresenta uno strumento per le scelte previdenziali e professionali dei camici bianchi italiani. Nelle sue 56 pagine il Giornale della Previdenza illustra le attività interne dell’Enpam (previdenza e assistenza) e offre un largo ventaglio di rubriche culturali (storie di medici, recensioni libri, convenzioni per medici e loro familiari, appuntamenti Ecm, arte, fotografia, sport, musica, filatelia, ecc.). Tutto questo per rispondere alle esigenze espresse dai lettori che sempre più si sentono protagonisti del costante rinnovamento della rivista che è disponibile anche sul sito www.enpam.it e nella versione per iPad.