Elezioni, il Tar respinge i ricorsi di Ordine di Milano, Smi e Cisl Medici

Il Tar del Lazio ha respinto due distinti ricorsi presentati con l’obiettivo di invalidare le ultime elezioni dell’Enpam. In un caso a presentare il ricorso è stato l’Ordine dei medici di Milano (cui si erano uniti l’Ordine di Bologna e lo Smi), mentre la seconda richiesta vedeva tra i proponenti il Sindacato dei medici italiani e Cisl medici. Oltre a bocciare le richieste, i giudici hanno condannato i ricorrenti al pagamento delle spese (quantificate in 3.000 euro).

È la quinta volta che il Tribunale amministrativo del Lazio si pronuncia sul tema, confermando la legittimità del nuovo Statuto dell’Enpam.

Lo scorso anno il Tar aveva infatti rigettato già tre volte le richieste dell’Ordine di Milano, di Bologna e dello Smi di revocare, e in seguito di invalidare, i risultati della chiamata al voto di medici e odontoiatri che per la prima volta il 7 giugno 2015 hanno scelto direttamente i componenti dell’Assemblea nazionale.

Consulta le sentenze:

Il ricorso dell’Ordine di Milano (ad adiuvandum Bologna e Smi)

Il ricorso di Smi e Cisl Medici

 

pubblicato il 27/05/2016

 

Elezioni, il Tar boccia per la terza volta il ricorso dell’Ordine di Milano

Il Tar del Lazio ha respinto per la terza volta il ricorso presentato dall’Ordine dei medici di Milano per invalidare le elezioni dell’Enpam. Questa volta si erano uniti al ricorso anche l’Ordine di Bologna e lo Smi.

Quella del Tar è la terza bocciatura per l’Ordine di Milano in meno di un mese. Il tribunale amministrativo aveva respinto una prima volta la richiesta di revoca delle elezioni avanzata dall’Ordine milanese il 23 maggio scorso. Il 5 giugno poi, a pochi giorni dal voto, il giudice aveva rigettato la domanda una seconda volta dando il via libera al regolare svolgimento della competizione.

Il 27 giugno la nuova Assemblea nazionale si riunirà per la prima volta per eleggere i componenti del Consiglio di amministrazione e il prossimo presidente dell’ente previdenziale.

Il dispostitivo del Tar

pubblicato il 19/06/2015

 

 

Notizie precedenti:

Elezioni, dal Tar nuova bocciatura per l’Ordine di Milano

Il Tar del Lazio ha respinto il nuovo ricorso dell’Ordine dei medici di Milano che mirava a revocare le elezioni degli organismi della Fondazione Enpam. Il voto è quindi confermato per domenica 7 giugno, quando gli iscritti saranno chiamati a scegliere 59 rappresentanti dell’Assemblea nazionale e quelli dei Comitati consultivi per il quinquennio 2015-2020.

Quella del tribunale amministrativo è la seconda bocciatura della richiesta avanzata dall’Ordine di Milano. Dopo il primo rigetto del 23 maggio, il Tar oggi ha affermato che la domanda dell’Ordine di Milano non può essere accolta in quanto, tra l’altro, “la Fondazione Enpam ha prodotto in giudizio copia degli atti ministeriali di approvazione del regolamento elettorale”.

Le elezioni si svolgeranno domenica 7 giugno dalle 8 alle 21.30 nelle sedi degli Ordini provinciali.

pubblicato il 05/06/2015

Elezioni, il Tar respinge le richieste dell’Ordine di Milano 

Il Tar del Lazio ha respinto la richiesta dell’Ordine dei medici di Milano di revocare le elezioni degli organismi della Fondazione Enpam, l’Ente di previdenza e assistenza dei medici e dei dentisti. Il voto è quindi confermato per il 7 giugno, data in cui i camici bianchi saranno chiamati a scegliere 59 rappresentanti dell’Assemblea nazionale e quelli dei Comitati consultivi per il quinquennio 2015-2020.

“Votare con il nuovo Statuto significa dare più rappresentatività ai medici e ai dentisti contribuenti – ha detto il presidente dell’Enpam, Alberto Oliveti. – Siamo felici che il decreto del Tar del Lazio dia il via libera alle elezioni, in cui gli iscritti potranno esprimersi democraticamente”.

Le elezioni si svolgeranno nella giornata di domenica 7 giugno. I seggi collocati nelle sedi degli Ordini provinciali resteranno aperti dalle 8 alle 21.30.

pubblicato il 23/05/2015