Veneto, Regione invitata a usare la “scure”. Federfarma: controllare anche giorni di malattia prescritti ai lavoratori. Crisarà (Fimmg): offensivo, è gravissima invasione di campo

FIMMGNOTIZIE – C’è tensione in Veneto tra farmacisti e medici di medicina generale. Ad accendere la miccia una dichiarazione del presidente di Federfarma Veneto che ha auspicato “che in materia di risparmio ci sia anche un controllo dei giorni di malattia prescritti ai lavoratori”. Affermazione che i medici non hanno gradito e che leggono come una offesa.
“Noi vorremmo che il sacrificio operato dalle farmacie sul territorio, venisse supportato dalla consapevolezza che anche gli altri capitoli di spesa stiano seguendo lo stesso percorso virtuoso – ha detto il presidente di Federfarma Veneto, Alberto Fontanesi – Mi riferisco alla spesa farmaceutica ospedaliera e ad altri costi generali, ma anche al fatto che non ci risulta si stia usando la stessa “scure” sulle prescrizioni dei giorni di malattia da parte dei medici di medicina generale”.

“È una gravissima invasione di campo, una offesa. È come dire che i medici di famiglia favoriscono l’assenteismo. – ha sottolineato il segretario della Fimmg di Padova,  Domenico Crisarà,  –  Sono due anni che noi facciamo la certificazione elettronica e perciò il certificato entra in un sistema di controllo”.

Tratto da FIMMGNOTIZIE – (Leggi tutto)