Vademecum della Previdenza ENPAM

Fondo di Previdenza Generale – Contributi

 

Contributi fissi “Quota A”

(Art. 1, comma 2; Art. 3, comma 3 e 3bis; Art. 6, comma 1; Art. 8; Art. 34, comma 3)

Requisiti

Il contributo è dovuto dal mese successivo all’iscrizione all’Albo sino al mese di compimento dell’età anagrafica pro tempore vigente, indicata nella Tabella B allegata al Regolamento del Fondo (68 dal 2018) o del 65° anno in caso di esercizio dell’opzione per il calcolo della pensione con il sistema contributivo (art. 18, comma 1 bis del Regolamento del Fondo), oppure sino al mese precedente quello di decorrenza della pensione per inabilità, o ancora fino al mese di decesso dell’iscritto.

L’iscritto, entro il 31 dicembre dell’anno precedente il compimento della suddetta età anagrafica di vecchiaia, può chiedere di proseguire nella contribuzione fino, al massimo, al raggiungimento del 70° anno di età. La domanda di interruzione di tale prosecuzione, presentata prima del 70° anno, ha efficacia a decorrere dal 1° gennaio dell’anno successivo.

Gli iscritti ai corsi di laurea in medicina e chirurgia e in odontoiatria, a partire dal quinto anno di corso e fino all’iscrizione nel relativo albo professionale, possono iscriversi all’Enpam e versare il contributo alla “Quota A” al momento dell’iscrizione alla Fondazione o al momento dell’iscrizione all’Albo professionale e, comunque, entro e non oltre 36 mesi dalla data di iscrizione all’Enpam. Le somme dovute saranno maggiorate degli interessi legali. La procedura di iscrizione si fa interamente online dall’indirizzo https://preiscrizioni.enpam.it.

Ammontare del contributo indicizzato

Contributi per l’anno 2018:

  • € 110,55 annui per gli studenti;
  • € 221,09 annui fino a 30 anni di età;
  • € 429,16 annui dal compimento dei 30 fino ai 35 anni di età;
  • € 805,35 annui dal compimento dei 35 fino ai 40 anni di età;
  • € 1.487,33 annui dal compimento dei 40 fino al raggiungimento del requisito anagrafico pro tempore vigente indicato nella Tabella B allegata al Regolamento del Fondo (68 dal 2018), ovvero fino al compimento dei 65 anni in caso di esercizio dell’opzione per il calcolo della pensione con il sistema contributivo (art.18, comma 1 bis);
  • € 805,35 annui per tutti gli iscritti ultraquarantenni ammessi a contribuzione ridotta.

Oltre ai contributi ordinari, tutti gli iscritti sono tenuti a versare il contributo di maternità, adozione e aborto pari, per il 2018, a € 40,00 annui.

Modalità di versamento

Il pagamento dei contributi minimi è effettuato anche a mezzo iscrizione a ruolo. Il relativo avviso di pagamento, trasmesso direttamente dalla Fondazione Enpam a mezzo MAV, potrà essere corrisposto in unica soluzione entro il 30 aprile, ovvero in quattro rate con scadenza 30 aprile, 30 giugno, 30 settembre e 30 novembre. Fra le diverse modalità di versamento messe a disposizione degli iscritti, si evidenzia la possibilità della domiciliazione bancaria (addebito permanente in conto corrente) attivata attraverso la procedura SDD con adesione entro il 31 marzo dell’anno di riferimento del contributo.

Per gli studenti il versamento del contributo è annuale e può essere effettuato con bollettino MAV inviato dalla Banca popolare di Sondrio ad aprile oppure con addebito diretto in favore della Fondazione. Per attivare la domiciliazione bancaria basta iscriversi all’area riservata del portale E.N.P.A.M. e compilare il relativo modulo di adesione, direttamente online.

Note

I contributi fissi sono interamente deducibili dall’imponibile IRPEF.

Gli iscritti di età inferiore a 40 anni e gli iscritti ultraquarantenni a contribuzione ridotta possono chiedere di essere ammessi a contribuire nella misura intera. Tale opzione è irrevocabile.

Torna all'indice | « Pagina precedente Pagina successiva »