Regolamento del Fondo di Previdenza Generale

ART. 12
(Modalità di ricongiunzione)

1. Ai fini della ricongiunzione presso altre gestioni previdenziali, il Fondo trasferisce alla gestione in cui opera la ricongiunzione l’ammontare dei contributi di sua pertinenza, maggiorati dell’interesse composto al tasso annuo del 4,50%, così come stabilito dall’art. 2, comma 1 della Legge 45/90.

2. Qualora la ricongiunzione venga effettuata presso la gestione “Quota A”, è posto a carico dell’iscritto l’importo risultante dalla differenza fra la riserva matematica e le somme trasferite dalle gestioni di provenienza, salvo quanto previsto per le ricongiunzioni di cui al successivo comma 4.

3. La riserva matematica di cui al precedente comma si calcola moltiplicando l’importo, relativo alla maggior quota di pensione conseguibile con la ricongiunzione, per i coefficienti indicati nelle tabelle redatte ai sensi dell’art. 2, della Legge 5 marzo 1990, n. 45, e relativi all’età, al sesso e all’anzianità contributiva dell’iscritto alla data della presentazione della domanda.

4. La ricongiunzione presso la “Quota A” dei periodi assicurativi a partire dall’1.01.2013 non comporta oneri a carico del richiedente e si perfeziona con il trasferimento del montante contributivo da parte delle gestioni previdenziali interessate.
I relativi periodi ricongiunti sono computati nella quota contributiva di pensione determinata ai sensi del comma 3 e seguenti del successivo art. 18.

Torna all'indice | « Pagina precedente Pagina successiva »