Regolamento del Fondo della Medicina Convenzionata e Accreditata

ART. 47
(Modalità di calcolo)

1. Per gli iscritti alla gestione previdenziale dei medici di medicina generale, e per quelli iscritti alla gestione degli specialisti ambulatoriali, il trattamento per inabilità assoluta e permanente è costituito da una pensione pari a quella che, a mente del precedente Capo II, sarebbe spettata all’iscritto in caso di cessazione dell’attività al raggiungimento del requisito anagrafico pro–tempore vigente di cui all’allegata Tabella A. Il numero degli anni di contribuzione è maggiorato di tanti anni quanti ne mancano al raggiungimento del suddetto requisito anagrafico con un massimo di 10. A tale maggiorazione si applica l’aliquota di rendimento di cui all’allegata Tabella D vigente alla data di cessazione del rapporto professionale.

2. La medesima maggiorazione di cui al comma 1 viene applicata per il calcolo della quota di pensione derivante dal riscatto di allineamento contributivo di cui al precedente art. 9, comma 1, lett. h).

Torna all'indice | « Pagina precedente Pagina successiva »