ART. 40
(Requisiti)

1. Il trattamento per inabilità assoluta e permanente spetta all’iscritto che, prima della cessazione dell’attività professionale di cui al precedente art. 2 e, comunque, prima del raggiungimento del requisito anagrafico pro–tempore vigente, di cui all’allegata Tabella A, divenga inabile in modo assoluto e permanente all’esercizio della professione medica e cessi ogni forma di attività professionale di cui all’art. 2 del presente Regolamento.

2. Il riconoscimento dello stato di inabilità assoluta e permanente è incompatibile con la fruizione dell’indennità per inabilità temporanea di cui al successivo Capo V, nonché di analoghi trattamenti erogati dalle gestioni dell’ENPAM, fatto salvo il termine di preavviso per la risoluzione del rapporto.