Regolamento del Fondo della Medicina Convenzionata e Accreditata

ART. 2
(Iscritti al Fondo)

1. Sono iscritti al Fondo Speciale:

  1. per la gestione previdenziale dei medici di medicina generale, i medici di cui al precedente art. 1, comma 2, lett. a) aventi rapporto professionale con gli Istituti del Servizio Sanitario Nazionale comunque denominati, nonché i medici addetti ai servizi di continuità assistenziale e di emergenza territoriale che all’atto del passaggio al rapporto di lavoro dipendente hanno optato, a norma dell’art. 6, comma 4, lett. b), del Decreto Legislativo 28 luglio 2000 n. 254, per il mantenimento della posizione assicurativa già costituita presso l’ENPAM, di seguito denominati transitati alla dipendenza;
  2. per la gestione previdenziale degli specialisti ambulatoriali, i medici e gli odontoiatri di cui al precedente art. 1, comma 2, lett. b) aventi rapporto professionale con gli Istituti del Servizio Sanitario Nazionale comunque denominati ed operanti negli ambulatori da questi gestiti, nonché i medici e gli odontoiatri specialisti ambulatoriali e gli incaricati della medicina dei servizi che all’atto del passaggio al rapporto di lavoro dipendente hanno optato, a norma dell’art. 72, comma 13, della Legge 23 dicembre 1998, n. 449 e dell’art. 6, comma 4, del Decreto Legislativo 28 luglio 2000 n. 254, per il mantenimento della posizione assicurativa già costituita presso l’ENPAM, di seguito denominati transitati alla dipendenza;
  3. per la gestione previdenziale degli specialisti esterni, i medici e gli odontoiatri, di cui al precedente art. 1, comma 2, lett. c):
    1. aventi rapporto professionale con gli Istituti del Servizio Sanitario Nazionale comunque denominati ed operanti nei propri studi professionali;
    2. che partecipano alle associazioni fra professionisti ed alle società di persone operanti in regime di accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale;
    3. indicati, ai sensi dell’art. 1, comma 39, della Legge 23 agosto 2004 n. 243, dalle società professionali mediche ed odontoiatriche, in qualunque forma costituite, e dalle società di capitali operanti in regime di accreditamento con il Servizio Sanitario Nazionale.

2. Possono inoltre essere iscritti a ciascuna gestione – previa delibera del Consiglio di Amministrazione dell’Ente, sentito il Comitato Consultivo di cui all’art. 21 dello Statuto della Fondazione – i medici e gli odontoiatri aventi rapporto professionale con altri Istituti, Enti o società, sempreché gli accordi per la regolamentazione del loro rapporto professionale recepiscano le norme relative agli obblighi contributivi di cui al presente Regolamento. I medici e gli odontoiatri che abbiano cessato l’attività professionale di cui al comma 1 sono considerati iscritti alla relativa gestione fino al momento della richiesta di uno dei trattamenti previdenziali di cui al successivo Titolo IV.

Torna all'indice | « Pagina precedente Pagina successiva »