Newsletter Enpam n. 18/2012

Consegnata la riforma delle pensioni

La Fondazione Enpam ha consegnato la riforma delle pensioni. La risposta dei ministeri è attesa entro fine giugno. Il Decreto Salva Italia ha infatti stabilito che gli enti previdenziali privati dovessero adottare “misure volte ad assicurare l’equilibrio tra entrate contributive e spesa per prestazioni pensionistiche secondo bilanci tecnici riferiti ad un arco temporale di cinquanta anni” fissando per i ministeri vigilanti l’obbligo di esprimersi “in modo definitivo entro trenta giorni dalla ricezione ” delle delibere (articolo 24 comma 24 del Decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201).

I testi di riforma sono corredati da una corposa documentazione tecnica (341 pagine) redatta dall’attuario indipendente che, successivamente all’approvazione da parte dell’Enpam, è stato chiamato a certificare i conti fatti e l’impatto effettivo dei nuovi regolamenti.

“Nel segno della massima trasparenza entro pochi giorni pubblicheremo tutti gli atti e i documenti relativi alla riforma”, ha dichiarato il Presidente facente funzioni dell’Enpam Alberto Oliveti.

Curiosità: la riforma si compone di 693 pagine. Stampata su normale carta da fotocopie, pesa 3,5 chilogrammi. Le pagine che la compongono, disposte una sull’altra supererebbero in altezza un grattacielo di 200 metri.

 




Libera professione, Enpam e Inps fanno chiarezza

È uscita la circolare congiunta Enpam-Inps che chiarisce definitivamente come applicare il prelievo contributivo per alcune attività svolte dai Dirigenti medici dipendenti pubblici (iscritti ex Gestione Inpdap). Per la prima volta gli uffici che gestiscono il personale delle Aziende sanitarie, delle Aziende Ospedaliere, dei Policlinici Universitari e degli Istituti di Ricerca e Cura a Carattere Scientifico hanno un documento unico e istruzioni chiare.

I contributi vanno pagati


all’Enpam per:


  • attività libero professionale intramuraria o assimilata (es: intramoenia allargata; attività svolta all’interno della struttura per consentire la riduzione delle liste d’attesa; prestazioni aggiuntive eccezionali e temporanee richieste dall’Azienda per tamponare carenze d’organico; guardia notturna oltre gli obiettivi prestazionali dell’Azienda)
  • attività non istituzionali, che non rientrano nella libera professione intramoenia, svolte per soggetti diversi dallo Stato (es. partecipazione in qualità di docente ai corsi di formazione, diplomi universitari e scuole di specializzazione; collaborazione a riviste scientifiche e professionali; relazioni a convegni; partecipazioni a comitati scientifici)

all’Inps per:


  • attività non istituzionali, che non rientrano nella libera professione intramoenia, pagate da un’Amministrazione dello Stato anche diversa da quella di appartenenza


  • indennità destinate alla perequazione





Sostazialmente, quindi, sui redditi indicati nel
punto 2 del Cud i contributi vanno pagati all’Enpam mentre quelli indicati nel punto 1 del Cud sono soggetti a contribuzione Inps.

Per scaricare il testo completo della circolare cliccare qui

 

 

Borse di studio agli orfani di medici e odontoiatri

La Fondazione Enpam mette a disposizione 295 borse di studio per gli orfani dei medici e degli odontoiatri. I sussidi verranno concessi agli studenti universitari, delle scuole medie e superiori che appartengono a nuclei familiari in precarie condizioni economiche. Le borse di studio vengono erogate anche sotto forma di pagamento delle rette di ammissione ai convitti, collegi o centri di studi universitari Onaosi.

Il modulo di domanda, scaricabile dal sito www.enpam.it e reperibile anche presso le sedi degli Ordini dei Medici, va spedito all’Enpam insieme ai documenti specificati nel Bando.

I termini per la presentazione sono il 30 luglio per le domande relative ai convitti, collegi o centri di studi universitari Onaosi e il 15 dicembre per tutte le altre domande di sussidio.

Per maggiori informazioni e per scaricare la modulistica e una copia del Bando è possibile visitare la sezione dedicata all’interno dell’area Assistenza del sito Enpam.

Per scaricare direttamente il Bando cliccare qui.

Per scaricare il modulo di domada cliccare qui.

 

Data pubblicazione: 5/6/2012