Terremoto, un premio al ‘cuore’ della Fondazione

La Fondazione Enpam è stata premiata dall’Associazione Nazionale dei Vigili del Fuoco Volontari per l’intervento in favore dei suoi iscritti colpiti dagli eventi sismici che tra il 24 agosto del 2016 e il 18 gennaio 2017 hanno distrutto alcuni centri abitati e devastato una vasta area del Centro Italia compresa tra Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo.

La benemerenza destinata a operatori del soccorso e a quanti si siano distinti per atti compiuti a salvaguardia della vita umana, a rischio della propria, o per la testimonianza di un volontariato militante e di grande impegno sociale, è stata ritirata dal presidente Alberto Oliveti accompagnato dal direttore generale, Domenico Pimpinella, nel corso della cerimonia “Pro Vita Restituta” che si è tenuta venerdì 9 giugno nella Sala della Lupa di Montecitorio.

La motivazione del premio riconosce all’Enpam la “mobilitazione immediata ed operativa attuata nei confronti dei propri numerosi Soci residenti ed operanti nelle aree sismiche dell’Italia Centrale”. L’associazione ha anche sottolineato l’immediatezza e l’organizzazione dello sforzo profuso per mettere gli iscritti in condizioni di continuare l’attività professionale, citando i  “rimborsi per un rapido ripristino degli ambulatori e delle abitazioni”.

“È un riconoscimento dell’importanza sociale dell’attività svolta dalla Fondazione grazie anche all’impegno quotidiano del suo personale. È un premio diverso dagli altri perché mai come in questo caso l’Enpam può essere determinante nel dare sostegno ai propri iscritti – ha detto Oliveti -. Il mio impegno è di utilizzare questa stessa capacità di incidere positivamente sulla realtà in ogni occasione in cui la Fondazione potrà mettersi al servizio degli iscritti. I medici e gli odontoiatri non devono mai sentirsi soli”.

La cerimonia di premiazione giunta alla sua XVI edizione si è svolto alla presenza del ministro per lo Sport, Luca Lotti, del capo Dipartimento Bruno Frattasi, del capo del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco, Gioacchino Giomi, del presidente dell’ Anvvfv, Luca Giomi, sotto la regia del Console Maurizio Marchetti Morganti, direttore del Cerimoniale dell’Associazione nazionale dei Vigili del Fuoco volontari.

SUSSIDI E RISARCIMENTI PER 85 ISCRITTI

L’Enpam ha erogato sussidi straordinari fino a 17 mila euro circa per danni alla prima casa o allo studio professionale, di proprietà o in usufrutto, intervenendo anche per danni ad automezzi o attrezzature medicali e sospendendo per un anno l’esazione dei contributi agli iscritti risiedenti nei comuni colpiti dal sisma. Inoltre, ha corrisposto ai liberi professionisti circa 80 euro per ogni giorno di astensione dal lavoro.

Finora la Fondazione ha erogato risarcimenti agli iscritti per 1 milione e 50 mila euro, intervenendo in favore di 85 camici bianchi tra medici e odontoiatri. Altre domande potranno arrivare. Per chiedere l’aiuto dell’Enpam dopo una calamità naturale c’è tempo un anno dalla proclamazione dello stato d’emergenza.

 

data pubblicazione : 16/06/2017