“Salviamo il Ssn. Urgente rinnovare le convenzioni”

“È indispensabile salvare il Servizio sanitario nazionale per poter garantire la salute di tutta la popolazione, e non solo di coloro che se lo possono permettere  – dice il presidente dell’Enpam, Alberto Oliveti – . Il rapporto Gimbe mostra il rischio che il Ssn crolli sotto il peso di una spesa insostenibile”.

“Per invertire la tendenza occorrono azioni tempestive e lungimiranti, a partire dal rinnovo delle convenzioni dei medici del territorio che in alcune aree del Paese stanno cominciando a scarseggiare”.

“È giustissimo puntare, come raccomanda la Fondazione Gimbe, su prestazioni indispensabili e che offrono un elevato rapporto efficacia/costo, riducendo gli sprechi in prestazioni futili o non appropriate. Per questo è importante che il cittadino abbia un medico che possa consigliarlo e guidarlo”, continua Oliveti.

Il commento del presidente dell’Ente previdenziale dei medici e degli odontoiatri giunge in occasione della pubblicazione del 2° Rapporto della Fondazione Gimbe sulla sostenibilità del Servizio Sanitario Nazionale. Secondo le stime del documento, il Ssn sarà a rischio entro il 2025.

Leggi anche: II rapporto Gimbe – Un piano per salvare il Ssn

data pubblicazione : 07/06/2017