Rifiuti, Roma rischia l’emergenza sanitaria

La soluzione al problema romano dei rifiuti non può più aspettare.
Bisogna intervenire per scongiurare un’emergenza sanitaria ed è necessario che i soggetti responsabili si siedano intorno a un tavolo alla ricerca di una soluzione.

A lanciare l’allarme è l’Ordine dei medici di Roma che, preoccupato della salute dei cittadini della Capitale, monitora costantemente l’evolversi della situazione.

“Va evitato che si creino cumuli di immondizia in ogni strada, nei pressi di scuole, ospedali, luoghi pubblici” hanno detto Antonio Magi e Pierluigi Bartoletti, presidente e vicepresidente dell’Ordine.

Il caos in cui versa l’Ama, l’azienda municipalizzata che si occupa della raccolta, appesantisce una situazione che si regge – denuncia l’Ordine – su un fragilissimo equilibrio basato sulla disponibilità delle regioni vicine, pagata a caro prezzo, di accogliere i rifiuti dei romani.

“Non c’è spazio per improvvisi blackout del ciclo di raccolta e smaltimento” concludono i vertici dell’Ordine.

data pubblicazione : 09/10/2019