LTC, rendita aumentabile entro il 31 marzo

Anche quest’anno l’Enpam dà copertura assicurativa a tutti gli iscritti attivi, proteggendoli dal rischio di non autosufficienza.

La polizza per la long term, se sorge la necessità di un’assistenza di lungo periodo, care dà diritto a 1.035 euro mensili non tassabili, da aggiungere alle tutele già previste dall’Enpam e a ogni altro eventuale reddito. L’assegno inoltre si cumula con altre coperture assicurative che i medici potrebbero aver sottoscritto autonomamente.

È inoltre possibile garantirsi una rendita maggiore, facendo richiesta entro il 31 marzo direttamente dalla area riservata del sito Enpam, cliccando su “Polizza Emapi LTC”.

La tutela vale per tutti coloro che al 1° agosto del 2016 non avevano ancora compiuto 70 anni di età. Il limite anagrafico vale solo come requisito di ingresso: chi è entrato sotto la copertura continuerà ad esserlo per sempre. L’obiettivo già allo studio per il 2017, è estendere le tutele anche agli esclusi che già oggi possono comunque accedere a un sussidio, anche a carattere continuativo.

L’adesione alla polizza è automatica e non richiede alcun esborso per medici e odontoiatri. Infatti i costi dell’intera operazione (5,4 milioni di euro l’anno) sono coperti dai fondi per l’assistenza della Quota A, il contributo annuo obbligatorio versato da tutti i medici e gli odontoiatri iscritti.

La rendita per la Long term care si aggiunge a quella già prevista della pensione d’invalidità riservata a medici e odontoiatri colpiti da un’infermità assoluta e permanente. In quest’eventualità la tutela consiste in un’entrata di almeno 15mila euro annui, che l’Enpam assicura anche senza un’anzianità contributiva minima.

La tutela Ltc varrà anche per tutti i futuri iscritti ed è erogata attraverso Emapi (Ente di Mutua Assistenza per i Professionisti Italiani), associazione riconosciuta senza scopo di lucro costituita da dieci enti privati di previdenza tra cui Enpam.

Complessivamente per il 2017 l’Enpam ha inserito a bilancio circa 100 milioni per interventi di welfare.

data pubblicazione : 10/03/2017