Livorno, Enpam pronta a intervenire per medici e dentisti alluvionati

La Fondazione Enpam è vicina alle famiglie delle vittime e agli sfollati colpiti dall’alluvione che si è abbattuto su Livorno.

“Non abbiamo ancora ricevuto segnalazioni da medici o dentisti – rassicura il vicepresidente dell’Enpam e presidente dell’Ordine di Livorno, Eliano Mariotti – ma siamo a disposizione dei colleghi che avessero subito dei danni”.

Le domande, complete della documentazione richiesta, andranno inviate all’Ordine dei medici e degli odontoiatri.

Tutte le informazioni e i moduli sono disponibili a questo link.

Rimborsi e sussidi

L’ente di previdenza e assistenza dei medici e dei dentisti prevede, per i propri iscritti, sussidi straordinari fino a circa 17mila euro per i danni alla prima abitazione o allo studio professionale, di proprietà o in usufrutto.

Il tetto rimborsabile è più alto per i medici e dentisti liberi professionisti, a cui può essere erogato anche un reddito sostitutivo nel caso abbiano dovuto interrompere l’attività a causa della calamità.

L’Enpam può inoltre intervenire per i danni a beni mobili come automezzi o attrezzature medicali e contribuire al pagamento degli interessi sui mutui edilizi per l’acquisto, la ricostruzione o la riparazione della casa e/o dello studio professionale.

L’Enpam potrà dare il suo contributo a partire dalla proclamazione dello stato di calamità. Nel frattempo si invitano gli iscritti a raccogliere una documentazione fotografica degli eventuali danni subiti.

data pubblicazione : 11/09/2017