14 luglio 2017. L’Enpam compie 80 anni


L’Ente di previdenza e di assistenza dei medici e dei dentisti compie 80 anni. Nato con il Regio decreto 1484 del 14 luglio 1937, l’Enpam ha aperto i festeggiamenti dell’anniversario a Siena, dove è riunito il Consiglio nazionale della Federazione nazionale degli Ordini dei medici e degli Odontoiatri.

“L’Enpam ha acquisito la P di previdenza nella sua denominazione con l’avvento della Costituzione repubblicana – ha ricordato il presidente dell’ente Alberto Oliveti –. Oggi siamo una fondazione privata che continua a perseguire finalità di rango costituzionale. Come prevede l’articolo 38 diamo previdenza ai lavoratori e assistenza agli inabili, ma non solo. In autonomia stiamo estendendo l’arco dei diritti che tuteliamo nell’interesse dei nostri iscritti, come il diritto alla salute, alla qualità della vita, all’istruzione e alla formazione. Continueremo su questa strada finché resteremo autonomi”.

Come gesto simbolico Oliveti ha consegnato in anteprima l’ultimo bilancio sociale dell’Enpam alla presidente della Fnomceo Roberta Chersevani e al presidente della Commissione Albo Odontoiatri Giuseppe Renzo.

“Il nostro bilancio mostra come il nostro sia un ente ente solido, sostenibile e solidale. Tre parole con la esse che si aggiungono alla quarta che è nel payoff Enpam: Previdenza, Assistenza, Sicurezza – ha detto Oliveti –. Per questi obiettivi continueremo a lavorare in pieno collegamento con la Federazione nazionale degli Ordini e con la rappresentanza della professione tutta”.

Ottanta anni dopo la sua istituzione, l’Enpam è oggi l’ente previdenziale italiano con la maggiore riserva patrimoniale: 20 miliardi di euro ai valori di mercato correnti. Conta 362.391 iscritti attivi e 105.721 pensionati.

LA NATURA GIURIDICA DELLA FONDAZIONE

Era il 14 luglio del 1937 quando l’allora “re d’Italia e imperatore d’Etiopia”  Vittorio Emanuele III istituì la Cassa di assistenza del sindacato nazionale fascista medici con il regio decreto numero 1484.

Solo assistenza, quindi. Nel 1950 da “corporazione” viene convertito in un ente di diritto pubblico e, alla luce dell’articolo 38 della Costituzione, assume anche funzioni previdenziali.

Infine nel 1994, a seguito del decreto legislativo 509, l’Enpam viene trasformato in una persona giuridica di diritto privato.

Da allora, tuttavia, si sono succeduti numerosi provvedimenti normativi che hanno di volta in volta considerato la Fondazione come un soggetto pubblico o privato, rendendo in tal modo controversa la natura della Fondazione, fino alla recente sentenza della Corte Costituzionale n.7/2017, che ribadisce il concetto di autonomia delle casse previdenziali di cui al citato D.lgs 509/94.

 

data pubblicazione : 14/07/2017