I libri della settimana – n. 36-2018

UNA MANO PIÙ IN LÀ. STORIA DI UN’OPERAZIONE CHE HA CAMBIATO IL MONDO di Marco Lanzetta

Il 23 settembre 1998  a Lione Marco Lanzetta e la sua équipe eseguono il primo trapianto di mano integrale da cadavere della storia della medicina moderna.

A vent’anni da allora il chirurgo milanese, direttore scientifico e responsabile dei programmi internazionali dell’Istituto italiano di Chirurgia della mano e del Centro nazionale artrosi, nonché docente di Ortopedia e Microchirurgia alla Università di Canberra in Australia, racconta le vicissitudini che lo condussero verso la realizzazione di quell’operazione rivoluzionaria, ritenuta impossibile.

E in cui l’umanità sperava da duemila anni, ovvero dal miracolo attribuito ai Santi Cosma e Damiano.

Cairo Editore, Milano, 2018, pp.187, euro 15,00

 

UNA GAMBA IN QUALCHE MODO SI AGGIUSTA! BREVE STORIA DEL REPARTO ORTOPEDICO DI MIRANO di Vito Surdo

È scritto sull’onda dei ricordi, alcuni pescati da una lunghissima trafila di agende su cui erano stati fissati in 45 anni di professione all’Ospedale di Mirano, questo gradevole volumetto dell’ortopedico siciliano, Vito Surdo.

Tra un episodio e l’altro corre la storia del Reparto, oggi chiuso, dalla sua apertura nel ’58,  quando l’Ortopedia era scienza in teoria ma avventura all’atto pratico, dalla cura in gesso delle fratture alle innovazioni tecnologiche odierne.

Non mancano pagine divertenti e ironiche in questo affettuoso tributo all’Ortopedia di Mirano.

Edizione Tipografia Artigiana, Spinea (Venezia), 2016

 

data pubblicazione : 24/10/2018