Domiciliazione, ultime ore per attivare il servizio

Ultime ore per attivare la domiciliazione bancaria e ottenere l’addebito diretto sul proprio conto corrente dei contributi di Quota A dell’anno in corso.

Il termine per mandare in soffitta preoccupazioni legate a ritardi e seccature è fissato al 15 marzo. È possibile farlo anche dopo, ma l’addebito si attiva per il versamento dell’anno successivo.

Con la domiciliazione della Quota A scatta in automatico anche quella per i contributi di Quota B sul reddito libero professionale prodotto nel 2017, nel caso fossero dovuti.

Scegliendo la domiciliazione è inoltre possibile rateizzare il pagamento. Per farlo basta accedere alla propria area riservata del sito enpam.it e compilare il modulo online.

Per la Quota A si può attivare il versamento in un’unica soluzione con scadenza il 30 aprile oppure in quattro rate con scadenza 30 aprile, 30 giugno, 30 settembre e 30 novembre.

Se non viene espressa una preferenza tra i piani di pagamento disponibili, il sistema sceglie automaticamente il numero di rate più alto.

Una volta attivato l’addebito diretto i contributi dovuti saranno riscossi l’ultimo giorno utile, senza il rischio di incorrere in sanzioni.

Come fare per:
Attivare la domiciliazione bancaria

 

 

ultimo aggiornamento: 14/03/2018

data pubblicazione : 10/01/2018