Adepp, i risparmi della Spending review all’assistenza

logo-adeppNon più all’erario ma a beneficio dei professionisti. Il governo si è espresso a favore della destinazione dei proventi della spending review delle Casse di previdenza private al welfare dei professionisti loro iscritti.

L’esecutivo ha infatti accolto come raccomandazione l’ordine del giorno presentato alla Camera dei deputati dall’onorevole Silvia Fregolent durante l’iter della legge di bilancio 2017.

L’impegno prevede che i versamenti finora fatti dagli Enti di previdenza privati “al Bilancio dello Stato per le norme sulla «spending review», d’ora in poi vengano invece utilizzati per rafforzare direttamente il welfare sussidiario nei confronti dei liberi professionisti associati”.

“È un atto di giustizia che chiediamo da tempo – commenta Alberto Oliveti, presidente dell’Adepp, associazione che raccoglie gli enti di previdenza privati -. Così come è giusto che i risparmi delle pubbliche amministrazioni vadano allo Stato, è altrettanto giusto che i risparmi degli enti privati vadano a vantaggio di chi li finanzia, e cioè ai professionisti”.

Negli ultimi tre anni gli enti di previdenza dei professionisti, pur essendo privati e non ricevendo contributi pubblici, hanno versato 29 milioni di euro nelle casse dello Stato in base alle norme sulla “spending review”.

“La crisi ha colpito duramente i professionisti italiani – continua il presidente dell’Adepp – e non è più possibile caricare su di loro ogni tipo di spesa pubblica. Con questi fondi che speriamo di recuperare intendiamo finanziare interventi di sostegno al reddito per i nostri iscritti”.

data pubblicazione : 01/12/2016