L’Organizzazione

Organi amministrativi

Gli organi amministrativi dell’ENPAM sono

  • il Direttore Generale
  • le strutture amministrative, rette da Direttori di Dipartimenti e Dirigenti di Servizi

Il Direttore Generale
Il Direttore Generale è a capo di tutto l’apparato burocratico della Fondazione.
È nominato dal Consiglio di Amministrazione mediante scelta fra i dirigenti o fra gli appartenenti alla più alta qualifica delle aree professionali dell’Ente, ovvero fra esperti delle discipline attinenti ai compiti dell’Ente stesso, che siano in possesso di una anzianità di laurea congiunta ad attività professionale o di servizio prestato con funzioni dirigenziali presso amministrazioni pubbliche o private, non inferiore a dieci anni; è assunto con contratto per un periodo di cinque anni rinnovabile.
Sovrintende alla organizzazione, all’attività ed al personale dell’Ente, nonché all’organizzazione dei servizi, assicurandone l’unità operativa e di indirizzo tecnico-amministrativo, nel rispetto delle direttive e dei criteri generali deliberati dal Consiglio di Amministrazione; dispone l’esecuzione delle deliberazioni del Consiglio Nazionale, del Consiglio di Amministrazione e del Comitato Esecutivo; esercita tutte le altre attribuzioni conferitegli dalle leggi, dai regolamenti, dal Consiglio di Amministrazione e dal Presidente.
Interviene con voto consultivo alle riunioni del Consiglio Nazionale, del Consiglio di Amministrazione, del Comitato Esecutivo e delle Commissioni Consultive dei Fondi di Previdenza e delle altre commissioni consultive eventualmente costituite dal Consiglio di Amministrazione; riferisce annualmente, in sede di consuntivo, sull’andamento tecnico ed amministrativo della gestione dell’Ente.
(v. art. 24 dello Statuto)

La struttura burocratica
I dipendenti della Fondazione ENPAM prestano la loro attività lavorativa presso la Sede dell’Ente, organizzati in strutture burocratiche distinte per Dipartimenti, Servizi amministrativi, Unità Organizzative di staff.
Dipartimenti e Servizi sono strutture organizzative che esercitano eminentemente funzioni di gestione attiva e di controllo in campi istituzionali (gestione del sistema previdenziale ed assistenziale, gestione dei rapporti con gli organi statutari) ed in attività strumentali (gestione del patrimonio immobiliare e mobiliare, gestione delle sedi e delle risorse strumentali, gestione delle risorse di personale, gestione della comunicazione).
L’organigramma attuale dell’Ente prevede sei Dipartimenti e venti Servizi amministrativi, dei quali quattro non dipartimentali, ripartiti a loro volta in vari Uffici.

Le Unità organizzative di staff sono invece strutture burocratiche che svolgono compiti eminentemente consultivi e di prospettazione di indirizzi strategici, programmatici e di pianificazione, ovvero funzioni di controllo che implichino elevate o comunque peculiari competenze specialistiche.
Attualmente sono tre:
– il Servizio Controllo di Gestione
– l’Ufficio Supporto Legale
– il Servizio Prevenzione e Protezione.

Torna all'indice | « Pagina precedente Pagina successiva »