È un riscatto che consente di allineare i contributi già pagati a una contribuzione più alta versata nei periodi in cui si è lavorato di più e quindi il reddito è stato maggiore. In questo modo si può ottenere un incremento sostanziale dell’importo della pensione (e non dell’anzianità contributiva).

La domanda non è vincolante. Una volta ricevuta la proposta da parte degli uffici, l’eventuale accettazione va spedita entro 120 giorni. Trascorso il termine la proposta viene considerata decaduta.

I contributi volontari da riscatto, come quelli ordinari, sono interamente deducibili dalle tasse.

Può chiedere l’allineamento l’iscritto che:

  • non ha compiuto l’età per la pensione al momento in cui presenta la domanda;
  • è ancora attivo sul fondo per il quale fa domanda di allineamento;
  • ha maturato un’anzianità contributiva al fondo non inferiore a 5 anni;
  • è in regola con il pagamento di altri riscatti in corso;
  • non ha fatto domanda di pensione d’inabilità assoluta e permanente;
  • non ha rinunciato da meno di 2 anni allo stesso riscatto.

I criteri secondo i quali avviene l’allineamento variano in base al fondo in cui si fa domanda, se quello della Libera professione o della Medicina convenzionata e accreditata.

Libera professione – Quota B

Si allineano i contributi inferiori al contributo più alto degli ultimi tre anni.

Assistenza primaria e specialistica ambulatoriale

Si allineano i contributi inferiori alla media annua dei contributi versati negli ultimi 36 mesi coperti da contribuzione effettiva.

Si può pagare:

  • in unica soluzione con bollettino Mav il mese successivo a quello in cui l’accettazione è stata registrata;
  • in rate semestrali, nei mesi di giugno e dicembre con bollettini Mav spediti per posta dalla Banca popolare di Sondrio. I versamenti sono maggiorati dell’interesse legale in vigore al momento (tasso variabile).

Ho smarrito il Mav, cosa devo fare?

I duplicati dei Mav si trovano nell’area riservata del sito. Oppure si possono richiedere al numero verde: 800 248 464.

Posso fare dei versamenti in più rispetto alle rate previste dal mio piano di ammortamento?

, vedi qui.

Posso sospendere il pagamento delle rate?

I versamenti rateali possono essere sospesi in qualsiasi momento fino a un massimo di due anni dalla scadenza dell’ultima rata pagata. È sempre comunque possibile mettersi in regola con il debito pregresso o decidere di interrompere definitivamente i pagamenti. In quest’ultimo caso il beneficio sulla pensione sarà limitato alle somme versate (fa eccezione il riscatto dei periodi liquidati).

Posso fare il riscatto di allineamento più volte?

, il riscatto di allineamento è tecnicamente sempre possibile, purché siano soddisfatti i requisiti richiesti.

L’allineamento va saldato entro la data del pensionamento?

Si può pagare anche dopo la pensione, solo se si continua a esercitare la professione e comunque non oltre 70 anni. Il pagamento può essere rateizzato.

#Contatti

SAT – Servizio Accoglienza Telefonica
tel. 06 4829 4829 – fax 06 4829 4444 – email info.iscritti@enpam.it
(nei fax e nelle email indicare sempre i recapiti telefonici)
orari: dal lunedì al giovedì ore 9,00-13,00 e dalle 14.30 alle 17.00
venerdì ore 9,00-13,00

Per incontrare di persona i funzionari:
Il ricevimento del pubblico è sospeso per la durata dello stato di emergenza Covid-19.

Ordini provinciali dei medici e degli odontoiatri
Consultare l’elenco degli Ordini presenti sul territorio in questa sezione